Meltar Boutique Hotel
Via Meltar, 1 - 36012 Asiago
Tel. +39 0424 460626 - Fax +39 0424 464939
E-mail:
info@meltarhotel.com
Richiesta disponibilità:
dal:
 
al:
         

La natura

L’altopiano di Asiago è il più grande plateau d’Europa; compreso tra i fiumi Brenta e Astico, registra altitudini che oscillano tra gli appena 200 metri e gli oltre 2300 metri. La cima più elevata raggiunge esattamente i 2341 metri di altezza e corrisponde alla vetta di Cima Dodici. Il gruppo montuoso è costituito da una successione di rocce sedimentarie che si sono depositate in ambiente marino tra 223 e 35 milioni di anni fa. Tutto l’altopiano poggia su un basamento costituito da Dolomia, mentre gli strati superiori sono formati da Calcari Grigi (ricchi in fossili) ai quali spesso si aggiungono il Biancone, il Rosso Ammonitico o la Scaglia Rossa.
Nella geomorfologia dell'intera zona un ruolo importante si deve attribuire alla dissoluzione carsica che rende la presenza di acqua in superficie assai rara mentre non sono poche le cavità sotterranee (al 2009 ne sono state esplorate 2562), alcune profonde quasi mille metri (come l'Abisso di Malga Fossetta, -974 m).

Dal punto di vista naturalistico la grande varietà di ecosistemi rende l’altopiano di Asiago particolarmente attraente. L’area può essere suddivisa in due zone: la prima va dai 700 e i 1000/1100 metri di altezza e comprende i nuclei urbani, la seconda invece è rappresentata dalle sole montagne che raggiungono gli oltre 2000 metri di altezza dove trovano ampio spazio i pascoli, rigogliose foreste di latifoglie e conifere all’interno delle quali si rifugiano esemplari animali di rara bellezza quali il cervo, il capriolo, il camoscio, scoiattoli, volpi, marmotte, ermellini. Tra i cieli dell’Altopiano di Asiago domina l’aquila reale che si mostra ai fortunati che riescono ad ammirarla in tutta la sua maestosa eleganza.
La ricchezza botanica dell’Altopiano di Asiago comprende specie floreali incantevoli quali il giglio martagone, il narciso, la genziana, il rododendro, l’erica, la stella alpina, il garofano e il tarassaco. Tra le bellezze naturalistiche dell’Altopiano di Asiago spicca la Piana della Marcesina dove predomina la vegetazione tipica della torbiera e dove alcune sezioni risultano rigorosamente delimitate da recinti per la tutela di specie botaniche davvero straordinarie.
Sull'Altopiano sono presenti oltre 100 malghe d'alpeggio che costituiscono, per estensione dei loro pascoli e per numero, il più importante sistema d'alpeggio dell'intero arco alpino.